Chiamaci: +39 011.31.57.425

Il segreto “sleale” per SMETTERE di cercare collaboratori e TROVARE facilmente tutti gli sviluppatori, i sistemisti e gli analisti che ti servono, senza muovere un dito.

In questo articolo ti svelo il SEGRETO per smettere del tutto di cercare personale e trovare facilmente i sistemisti e gli sviluppatori che ti servono per mandare avanti i progetti della tua azienda.

Niente più annunci sul web, stand alle fiere con la scritta “We’re Hiring” appiccicata sul bancone, o ricerche a tappeto nelle Università. Niente più “gare al rialzo” con i tuoi competitor a colpi di benefit e stipendi da favola. Niente più tempo perso e soldi spesi.

Dopo aver letto le prossime righe, saprai cosa fare per assicurarti i migliori professionisti disponibili sul mercato, senza neppure muovere un dito o spendere un euro in annunci. Ti resterà solo da trovargli una postazione in azienda.

Lo so che sembra impossibile, ma vedrai che è un metodo fondato su solide basi, che molte grandi aziende usano da anni. E ora potrai usarlo anche tu.

Sei pronto a cambiare completamente prospettiva sul recruiting? Ok, cominciamo

Partiamo da alcuni dati di fatto

Se hai un’azienda informatica di piccole o medie dimensioni, sono sicuro che il problema di trovare sviluppatori, sistemisti e in generale collaboratori, non ti fa dormire di notte. 

Il bisogno “cronico” di cercare collaboratori skillati è una costante del tuo settore.

Fino ad ora, per trovare nuovi professionisti da inserire all’interno della tua azienda, probabilmente ti sei affidato ai metodi “tradizionali”, ossia:

  • Annunci sul tuo blog o su siti specializzati (di solito a pagamento);
  • Adv su Google o altri motori di ricerca e social (questi SEMPRE a pagamento);
  • Agenzie di recruiting (care, in genere);
  • Partecipazione/organizzazione di fiere e eventi “informatici” (con relativo acquisto di stand o sponsorizzazione, o spese organizzative) e cartello “we’re hiring” appiccicato sul banchetto.
  • Conferenze e progetti con università e istituti tecnici alla ricerca di promettenti studenti da assumere.

Tutte queste attività fino a qualche anno fa funzionavano egregiamente, ma adesso la concorrenza è aumentata, la competizione è diventata globale, le big company fanno “shopping” nei nostri atenei e le regole sono diventate più complesse, per cui

I vecchi metodi non funzionano più

Senza contare che un simile “investimento” di soldi e tempo, oltre a distoglierti dal tuo business, consuma risorse.
E finisce inevitabilmente per incidere sugli utili della tua azienda.

Però non puoi fare a meno del recruiting

Purtroppo trovare sviluppatori, sistemisti et similia è fondamentale. Senza di loro i tuoi progetti aziendali non vanno avanti (e loro lo sanno) e quindi fino ad oggi NON hai mai potuto rinunciare a cercarli per terra e per mare.

Tantopiù che il “tasso di ricambio” di questo genere di professionisti è molto alto e ne perdi più o meno la metà ogni due anni. (È così?)

Se non si mettono in proprio, per fondare una startup, spariscono per andare a lavorare da un tuo concorrente che li paga di più. E non c’è contratto che tenga (del resto hanno il coltello dalla parte del manico!).

Che cosa devi fare per uscire dal tunnel

Questa è la parte in cui ti svelo il “SEGRETO” per rendere di nuovo EFFICACE il tuo sistema di recruiting, SMETTERE di impazzire per trovare collaboratori skillati e RISPARMIARE un sacco di soldi.

And the secret is….

L’unico modo per ricominciare a trovare professionisti preparati per la tua azienda, in poco tempo, SENZA doverli cercare uno a uno e buttare un sacco di soldi e di tempo è:

Trasformare la tua azienda in un “oggetto del desiderio”.

No, non ti sto consigliando di trasformare la tua seria società informatica in un “centro massaggi”. Aspetta. Leggi.

Devi renderla il posto dove tutti i migliori professionisti del tuo settore vorrebbero venire a lavorare. La tua società deve diventare il sogno proibito di qualsiasi NERD,

(nerd nel senso più positivo del termine, di “persona tecnicamente molto preparata” – Wikipedia).

Le persone devono VENIRE e chiederti di lavorare con te, perché hanno sognato di farlo fin da quando hanno messo per la prima volta le mani su una tastiera!

Ok, ma come faccio? Mica posso pagare stipendi oltre la media, o promettere benefit da urlo!”

Vero. Se non sei una grande azienda, NON puoi permetterti di competere dal lato economico. Ma non è questo che ti sto suggerendo.

Io ti sto consigliando di migliorare la tua IMMAGINE. Non di alzare i compensi che offri.

Se gli stipendi che dai sono in linea con quelli dei tuoi concorrenti e i benefit anche, l’unica arma segreta che ti rimane è LA COMUNICAZIONE.

Devi mostrare a tutti ciò che fa, di straordinario, la tua azienda

Non i progetti normali, o l’arredamento della sede, ma le particolarità e i vantaggi competitivi che la distinguono da tutte le altre aziende del settore.

Ti faccio qualche esempio di valori che dovresti mostrare e comunicare:

  1. Progetti particolarmente innovativi (sono occasioni per imparare e sfide esaltanti).
  2. Una “storia” aziendale lunga o importante (è garanzia di solidità);
  3. Tecnologie innovative (nuovi linguaggi, nuove applicazioni, ecc.);
  4. Progetti o partnership di rilievo (sono occasioni di crescita);
  5. Sedi o filiali internazionali (il fascino del viaggio “pesa” nelle decisioni);
  6. Competenze interne forti (maestri da cui imparare);
  7. Investimenti in ricerca e sviluppo (un altra occasione di crescita);
  8. Case history significative (come per i progetti di cui al punto 4);
  9. Risultati (anche finanziari) ottimi (come per la storia, danno sicurezza)

Se la tua azienda diverrà conosciuta e stimata per le cose che ha fatto e che fa, NON dovrai più cercare i collaboratori. Saranno loro a cercare TE.

In pratica “invertirai” il processo. Passerai da essere cacciatore, a “preda” (molto ambita) e potrai startene comodo ad aspettare i CV. 😉

Come in qualsiasi altro settore, anche nell’informatica I PROFESSIONISTI MIGLIORI SONO PERSONE AMBIZIOSE

Parlo dell’ambizione “buona”, quella che ti spinge a progredire,  a tenerti aggiornato e a cercare sfide sempre più difficili. 

Le persone che hanno questo tipo di ambizione, sanno quanto valgono, hanno le idee chiare su dove vogliono arrivare e sono alla ricerca di lavori interessanti, ambienti dinamici e progetti innovativi in cui lavorare. 

Se queste persone vedranno che lavori su progetti innovativi, se scopriranno che all’interno della tua impresa è possibile imparare cose nuove e affrontare sfide interessanti, se verranno a conoscenza delle tue case history e della tua storia di successo NON VEDRANNO L’ORA DI VENIRE A LAVORARE DA TE.

Anche se paghi come tutti gli altri

Okay, ho capito. Per trovare gli sviluppatori e i sistemisti migliori devo farmi conoscere. Diventare “famoso”.

Ma…come faccio a raggiungere questo risultato se ho una “normale” PMI?

Attraverso una campagna di comunicazione “mirata” a far conoscere la tua azienda e focalizzata in particolare sui vantaggi lavorativi. 

Nel “gergo” del marketing, questo tipo di comunicazione, finalizzata a costruire la “reputazione” di un’azienda come datore di lavoro. si definisce employer branding. Ed è un insieme complesso di tecniche di marketing e di pubbliche relazioni.

Un esempio di un risultato conseguito durante una campagna di employer branding

Le prime strategie di employer branding, in Italia, risalgono a agli inizi degli anni ’90 del secolo scorso.

Da allora questo tipo di campagne si è molto evoluto, adattandosi al mercato e alle nuove tecnologie e costituisce una branca a sé della comunicazione d’impresa.

Finora però questa costosa attività è sempre rimasta confinata all’interno del perimetro della grande industria e delle big company.

Dal 2016 però…

Dopo un processo di Ricerca e Sviluppo, durato circa 26 mesi, in collaborazione con esperti di marketing italiani e USA, nel 2016, sono riuscito ad adattare l’EMPLOYER BRANDING ALLA REALTÀ DELLE PMI ITALIANE.

Be’, non è stato proprio soltanto un “adattamento”.

Sebbene fossimo partiti soltanto con l’idea di “rubare” alcune tecniche dei “big”, per adattarle alle PMI, il progetto si è evoluto in corso d’opera.

Alla fine, il risultato è stato un Sistema del tutto nuovo. Un sistema che unisce le strategie di branding, alla potenza comunicativa delle Media relations e ad altri strumenti di marketing operativo.

Nel 2016 l’abbiamo presentato pubblicamente e battezzato Sistema #FaiParlarediTE®

È un vero e proprio metodo scientifico progettato ESCLUSIVAMENTE per

L'agenzia che rende famosi gli imprenditori delle PMI
Un articolo pubblicato per conquistare “autorevolezza”

RENDERE FAMOSE le PMI (e gli imprenditori) del settore informatico e del fintech e trasformarli in pochi mesi, in veri e propri BUSINESS LION.

Il termine “LION” (leone) nello slang anglosassone indica una persona talmente abile e autorevole nel proprio settore, da essere considerata un punto di riferimento (es: “Hemingway è un literary lion”).

Un business lion, dunque, è un imprenditore/trice (o una realtà aziendale), che godono di notorietà e di attenzione.

Grazie al Sistema #FaiParlarediTE®, oggi siamo in grado di trasformare in pochi mesi un normale imprenditore in un vero e proprio Business Lion.

Stiamo applicando, con grande successo questo metodo a tutti i nostri clienti del settore IT. In questa pagina vedi qualche esempio di uscite sui media, che fanno parte di una delle nostre campagne).

Mi stai dicendo che se applico il Sistema #FaiParlarediTE, diventerò famoso/a e tutti vorranno venire a lavorare per me e non dovrò più cercare gli sviluppatori uno a uno?

Esattamente.
Questo sistema (in realtà è più un metodo) comprende tutti gli strumenti e le attività necessarie a rendere famosa la tua azienda. E può permetterti di “cambiare le regole” e smettere di competere ferocemente per trovare nuovi sviluppatori o sistemisti.

Se lo applicherai

  1. Tu e la tua azienda diventerete FAMOSI.
  2. Mostrerai ciò che hai fatto e ciò che sai fare (troverai anche qualche cliente in più).
  3. Acquisterai autorevolezza personale e notorietà.
  4. Entrerai in contatto con molti “addetti ai lavori” che oggi non ti conoscono;
  5. Ti differenzierai dalla concorrenza, per sempre.

Grazie a questi risultati e alla notorietà che otterrai, saranno i collaboratori a fare la fila per venire a lavorare da te.

Non dovrai più cercarli, inseguirli e cercare di convincerli a suon di benefit e esborsi, perché sarà la tua azienda, il loro “oggetto del desiderio”. Troverai tutti gli sviluppatori e i programmatori che vuoi.

Bello! MA…quanto costa il tuo metodo?

NIENTE

In questo sito troverai tutte le guide e i tutorial che ti permetteranno di far diventare famosa la tua azienda.

Così potrai trovare facilmente una marea di sviluppatori abili e preparati, desiderosi di lavorare per te, passo dopo passo, a partire da zero

E non sarà neppure necessario tanto tempo. Basteranno pochi mesi. 

Io ho sviluppato il Sistema #FaiParlarediTE® per applicarlo all’interno della mia agenzia, ai miei clienti (che pagano profumatamente), ma ho deciso di rendere pubblici i principi su cui si basa e le attività che lo compongono, per consentire anche a chi non può permettersi la mia consulenza, di godere dei benefici del Sistema.  

Sono sicuro che se proverai ad applicare il metodo FaiParlarediTE® e vedrai quali risultati ti porta, poi vorrai fare un passo in più e allora magari chiederai la mia consulenza. O, se deciderai di continuare a fare da solo/a, almeno mi lascerai una testimonianza.

Comunque vadano le cose, saprò di aver aiutato un imprenditore o un’imprenditrice in più ad uscire dal “gioco al massacro” della ricerca di personale. Un’attività che nel settore IT,  è veramente sfiancante e può addirittura pregiudicare la crescita delle imprese. 

DA DOVE COMINCIO? 

Comincia da QUI.
E’ un breve video (ca. 4 minuti), che spiega i principi-base che devi applicare per trasformare le tue strategie di recruiting in un’arma di assunzione di massa precisa e micidiale.

Talmente efficace che – quando inizierai a usarla – i tuoi concorrenti si chiederanno quale metodo sleale tu stia usando, per sottrargli tutti i programmatori più abili.

Potrai dirgli a cuor leggero che non fai niente di “losco” e che semplicemente sono i loro metodi che non funzionano più. Li lascerai di stucco (e continueranno lo stesso a non trovare sviluppatori).

Benvenuto nel pianeta del branding!
Marco Ferrero

P.S. Se vuoi “strafare”, puoi iscriverti ai miei “report riservati”.
Sono veri e propri “dossier” quindicinali, che invio (gratis) a un gruppo ristretto di iscritti, con how-to e trucchi per diventare famosi sfruttando il “potere” dei media.

Il gruppo è ristretto (al max. 90 imprenditori) ma alcuni dei vecchi membri sono diventati clienti e non hanno più bisogno di “fai da te”, per cui ci sono 9 posti disponibili.

Se vuoi iscriverti e ricevere i report riservati a partire dal prossimo numero, scrivi qui i tuoi dati.